20 anni e 20 osservazioni – Di Brett Jones, Director of Education | StrongFirst

Brett Jones insegna la posizione di rack

Nel febbraio del 2002 un gruppo di 22 studenti si è riunito per la seconda certificazione di kettlebell con Pavel. Da palloncini d’acqua, materassi e una progressione d’insegnamento molto diversa, questa è stata qualcosa che, a dir poco, ha cambiato la vita. Dal primo gruppo sono venuti molti degli originali istruttori senior e lo sviluppo organico della Scuola della Forza come la conosciamo.

Dopo 20 anni di appartenenza a quel gruppo, ecco cosa ho imparato e osservato.

1. È una Moda Passeggera

L’ho sentito MOLTO molto presto e c’è qualcosa da dire sull’essere, a volte, parte della “controcultura”. Essendo uno dei primi ad adottare l’allenamento con i kettlebell, è stato bello andare contro le tendenze del momento. Ora, avanti di 20 anni, i kettlebell sono strumenti tradizionali che si trovano in quasi tutte le palestre e persino in alcuni centri fitness degli hotel.

Quella che una volta era una moda passeggera si è consolidata. Il mio primo kettlebell ha ormai più di 20 anni, sono certificato da 20 anni e insegno con Pavel da 19 anni. Non riesco a immaginare la mia vita o carriera senza di ciò.

Brett and Pavel nel 2020

2. Salute e Forma Fisica non Possono Essere Separate

“L’unico posto in cui il fitness viene prima della salute è nel dizionario.”—Io (credo.)

Sì, è una ripetizione del mio articolo, “15 anni e 15 osservazioni”, ma vale la pena ripeterlo. La pandemia ha messo in luce e sfidato molti aspetti della società, ma i lockdown hanno rivelato ciò che la società considera essenziale. Palestre, studi, ecc. non sono nell’elenco.

Perché no?

La società identifica il fitness con l’estetica. Non identifica il fitness con la salute.

La forma fisica, separata dalla salute, non è considerata essenziale. Ma come notò molti anni fa George Hackenschmidt: “La salute non può mai essere separata dalla forza”. Salute e fitness sono un pacchetto che può fare davvero la differenza nella vita delle persone. Tuttavia, finché non smettiamo di equiparare il fitness alla sola estetica, i benefici della salute e del fitness non saranno realizzati.

3. Sono uno Studente della Forza

Il perfezionamento e lo sviluppo di nuove strategie d’insegnamento, così come della mia forma e della mia tecnica, non finiscono mai. Come studente della forza, continuo a imparare come essere migliore in questo anche dopo oltre 20 anni.

E se affrontassimo l’allenamento come un’opportunità per imparare, invece che come un modo per allenarsi?

Sii uno studente.

4. Ci Saranno Sfide

“Sii gentile, perché tutti quelli che incontri stanno combattendo una dura battaglia” è una citazione classica che è stata adattata a un meme popolare. Dopo il cancro, cerco di vivere con questa mentalità ogni giorno.

Affronteremo tutti delle sfide. Nel 2020 ho affrontato la mia più grande sfida in una battaglia contro il cancro alla gola.

Durante il mio trattamento per il cancro, ho perso oltre 40 libbre e ho dovuto ricostruire veramente da zero. Questo mi ha dato l’opportunità di imparare di nuovo tanto sull’allenamento e sul mio corpo.

“Non sono le circostanze a fare l’uomo; esse lo rivelano solo a se stesso.”—Epitteto

Brett Jones suona la campana dopo aver sconfitto un cancro alla gola

5. La respirazione è Importante

Le informazioni sulla respirazione sembrano aver raggiunto un “apice” con libri come Breath di James Nestor (2020) e Oxygen Advantage di Patrick McKeown (2015). La certificazione originale del 2002 con Pavel insegnava la respirazione per le prestazioni ben prima di questi libri, ma ci sono voluti un altro paio di anni prima che i benefici della respirazione per la salute e il movimento venissero enfatizzati. Il corso online StrongFirst SECOND WIND express è un’eccellente risorsa che va in profondità nella respirazione.

La respirazione è importante (inchiodato, Capitan Ovvio) e se la respirazione di un atleta non è “normale”, allenarla dovrebbe essere una priorità.

Come facciamo a sapere se la respirazione è normale? Puoi utilizzare il test di Hench o approfondire la situazione con lo Screening FMS e la Valutazione della Respirazione: Un Approccio Multidimensionale. Una volta stabilita una linea di base, puoi dirigere il tuo lavoro per migliorare la respirazione.

6. Utilizza Sistemi di Allenamento/Energetici Anti-Glicolitici

Tornando al concetto di relazione tra salute e fitness, l’allenamento anti-glicolitico è un approccio basato sulla salute per sviluppare il condizionamento. L’allenamento anti-glicolitico cerca di raggiungere l’obiettivo (il condizionamento) al più basso costo per il sistema energetico, piuttosto che sottoporre il corpo a stress.

Uscendo dal mio programma di laurea, avrei sicuramente potuto de finire con precisione le linee generali del ciclo di Krebs e dei sistemi energetici. Ma grazie al lavoro di Pavel e a professori come Brent Walsh, ora ho una migliore comprensione di come funzionano i sistemi energetici e di come utilizzarli.

Il lavoro di Pavel su questo in Strong EnduranceTMAll Terrain ConditioningTM e il libro The Quick and the Dead dovrebbero essere studiati e implementati da tutti.

7. Sii Intuitivo

“Un buon artista lascia che il suo intuito lo porti dove vuole.”—Lao Tzu.

L’allenamento fisico è un’arte e una scienza. Quando permetti all’intuizione di guidare il tuo allenamento, diventi un artista.

Nel mio allenamento dopo il trattamento del cancro, l’intuizione è stata fondamentale per il mio successo. Saper leggere ciò di cui avevo bisogno in ogni momento mi ha permesso di cavalcare le onde del recupero. Ma attenzione, non fare affidamento solo sull’intuizione. Una delle trappole dell’allenamento intuitivo è perdere la struttura di un percorso o di un obiettivo prefissati. Pertanto, la necessità di monitorare e rivedere il tuo allenamento è altrettanto importante. Per parafrasare Yogi Berra, “Se non sai dove stai andando, nessuna strada ti porterà lì”. Non vuoi che processi intuitivi ti guidino su quella strada.

Devi essere un artista e uno scienziato.

Brett Jones insegna la posizione di rack

8. Sii Strutturato

Esiste una scienza profonda dietro l’allenamento fisico e seguire la scienza può aiutare a sviluppare un approccio molto strutturato.

Plan StrongTMBuilt Strong e Strong EnduranceTM sono tutti potenti esempi delle basi strutturate e scientifiche della programmazione StrongFirst. Seguire un piano è un metodo collaudato per il successo.

Tuttavia, esiste anche una trappola nella programmazione strutturata. C’è il pericolo di perdere il lato intuitivo e perseguire un sentiero che ti porta oltre la scogliera. Se ti attieni così strettamente al programma che non riesci a riconoscere la necessità di adattare il piano per un giorno (o più), adattarti allo stress (all’interno e all’esterno del programma) o ottimizzare il recupero, potresti fallire nel programma.

Ricorda, sii un artista e uno scienziato.

9. L’Anatomia Conta

L’anatomia conta, punto. Lo studio dell’anatomia pone le basi per la comprensione della struttura e della funzione durante l’allenamento.

Come preparatore atletico con una laurea in Medicina dello Sport, ho un solido background in anatomia e mi ritrovo ancora a fare affidamento su di esso per ottimizzare il coaching. Se non hai una formazione in anatomia, allora qualcosa di semplice come Anatomy Coloring Book o altre risorse online possono aiutarti a iniziare.

Un avvertimento—non perdere l’individuo in generale. È importante riconoscere la significativa variazione individuale nell’anatomia e adattarsi ad essa. Nel mio articolo, “Adjust Your Sails”, vedrai uno di questi esempi di regolazione della tua posizione in base alla variazione individuale della struttura dell’anca.

Brett Jones mentre esegue lo stacco da terra

10. Una Questione di Semantica

“Tutto il nostro lavoro, tutta la nostra vita è una questione di semantica, perché le parole sono strumenti con cui lavoriamo per fare leggi. Tutto dipende dalla nostra comprensione delle parole.”—Felix Frankfurter

Considerando il passato di Frankfurter come giudice associato della Corte Suprema, la sua citazione ha senso. Sebbene possa sembrare un termine un po’ forte per lo studio dell’allenamento fisico, sottolinea l’importanza di usare parole con un significato concordato.

Questa è una sfida nel mondo dell’allenamento. I significati, le definizioni e i nomi degli esercizi sembrano cambiare con la stessa rapidità del panorama dei social media. Ad esempio, una volta ho pubblicato un post sull’esecuzione di un esercizio che definisco un lungo push press e ho ricevuto un commento che mi chiedeva se mi riferissi a un esercizio chiamato thruster. Sono la stessa cosa, ma la semantica cambia a seconda del gruppo o dell’individuo. Ho imparato l’esercizio circa 20 anni fa come un lungo push press e un altro gruppo in seguito lo ha ribattezzato thruster. Per me è ancora un lungo push press, ed è qui che sta la confusione.

Non sono sicuro di come convincere un settore fluido come quello dell’allenamento a concordare un elenco di termini e semantica. Tuttavia, è importante rendersi conto che finché non confermi esattamente ciò che un individuo vuole dire, potresti dire la stessa identica cosa, in modo diverso.

11. Costanza Rispetto a Intensità

“La costanza sul lungo termine prevale sull’intensità a breve termine.”—Bruce Lee (Ogni volta che puoi usare una citazione di Bruce Lee, usa una citazione di Bruce Lee.)

Se più allievi abbracciassero questa mentalità, avrebbero risultati migliori e più sani. Ricorda, salute e forma fisica non possono essere separate.

Brett Jones mentre esegue i free handstand

12. Gli Effetti del Viaggiare

Con la mia diagnosi di cancro e la pandemia nel 2020, il mio programma di viaggio è passato da 25-30 viaggi all’anno a zero. Per la prima volta in 17 anni, non ero in viaggio e ciò ha fatto una bella differenza.

Non solo sono stato in grado di essere più coerente nel mio allenamento, ma il mio recupero e i miei progressi sono stati migliori rispetto ai 17 anni precedenti.

Quando ho implementato la strategia senza tempo, misurando il recupero tra le serie in base al respiro, ho iniziato a capire davvero l’impatto del viaggiare sul mio allenamento. I miei tempi senza tempo cambierebbero radicalmente dopo un viaggio. Se viaggi per lavoro, renditi conto che dopo un viaggio la costanza e prendere del tempo per sessioni di intensità e volume ridotti è importante.

13. Metodi Ritrovati

De Arte Gymnasica di Girolamo Mercuriali è uno dei (se non il primo) libri sull’allenamento fisico. In esso vedrai l’allenamento con la palla medica, l’arrampicata con la corda e molti altri metodi moderni. Può darsi che i “nuovi metodi” commercializzati siano in realtà una riscoperta.

E la riscoperta è ancora grande.

14. Sii un Buon Antenato—Lascia un’Eredità

Il libro Legacy di James Kerr merita di essere nella tua libreria (dopo averlo letto, ovviamente).

Il libro discute l’importanza di essere un buon antenato. Tendiamo a pensare troppo a breve termine con un grande interesse personale, ma cosa succede se rivolgiamo i nostri pensieri negli anni all’impatto che le nostre azioni possono (e avranno) sugli altri? Ci comporteremmo diversamente se guardassimo a come qualcosa sarà ricevuto dalle generazioni future? Siamo tutti sulle spalle dei nostri antenati. Sei un buon antenato in modo che gli altri possano stare sulle tue spalle in futuro? Credo che se più persone valutassero le loro azioni in questa luce, saremmo in un posto diverso.

Brett Jones esegue il bent arm bar

15. L’Illusione della Comunicazione

“Il problema più grande nella comunicazione è l’illusione che abbia avuto luogo.”—George Bernard Shaw

Simile alla confusione intorno alla semantica, frustrazione e conflitto derivano dal presupposto che la comunicazione sia avvenuta. Solo perché lo hai detto una volta dal tuo punto di vista non significa che la comunicazione sia avvenuta. Ricordi il vecchio detto su cosa fa presumere?

Alcune abilità comunicative da tenere a mente sono l’ascolto attivo facendo un breve passo indietro (il tuo compagno ripete ciò che ha sentito) o ripetendo ciò che ti è stato detto. Anche se tutti noi potremmo voler evitare di essere ripetitivi, non aver paura di ripetere te stesso.

Il metodo socratico è ancora valido: dì loro quello che gli dirai, poi diglielo e poi digli ciò che gli hai detto.

16. Coaching e Fornire Suggerimenti

Ciò che mi ha entusiasmato di più negli ultimi anni è la scienza e la pratica del coaching e del dare suggerimenti. Come posso istruire in modo più efficace uno studente in modo che imparare un nuovo esercizio? Come posso creare una ricca e vibrante serie di dritte che consenta l’acquisizione e l’apprendimento delle abilità in modo più efficiente?

Nick Winkelman ha guidato la carica su questo. Il suo libro The Language of Coaching è uno che dovresti avere se alleni gli studenti.

È importante notare che mentre la scienza del dare suggerimenti e della creazione di un linguaggio efficace nel coaching è di fondamentale importanza, il passo successivo è lasciare che avvengano l’apprendimento e la lotta.

Crea situazioni in cui le variabili sono vincolate e il movimento dell’obiettivo è incoraggiato, ma poi fai un passo indietro e consenti che avvengano la lotta e l’apprendimento(sicuri). Troppo spesso a uno studente si parla fino alla morte e viene microgestito. La lotta va bene, anche critica.

Brett Jones dimostra come fare da spotter nel bent press

17. Coaching Online—Una Piattaforma Efficace

Offro coaching online da diversi anni, molto prima dei tempi della pandemia. Identificare esattamente ciò che accade nella tecnica di uno studente e creare segnali verbali, visivi e cinestesici per migliorare e far progredire le sue abilità è già abbastanza impegnativo. Imparare a farlo in un ambiente online lo è ancora di più e mi ha reso un coach migliore.

Negli ultimi due anni abbiamo imparato tutti che la connessione, la comunicazione e il lavoro sono possibili nel regno online. Anche se non sostituisce completamente l’interazione di persona, il coaching online è destinato a durare.

18. Apprendimento Online—Uno Strumento Utile

Legata al coaching online è l’esplosione di opportunità dell’apprendimento online. I corsi online di StrongFirst, incluso SECOND WIND express, sono ottimi esempi di ciò che può essere offerto online.

I corsi online sono meravigliosi per ampliare le conoscenze, ma l’applicazione delle informazioni nel mondo reale è ciò che conta.

Un vecchio detto, attribuito a molti autori, afferma che la conoscenza non è potere, è solo potenziale. L’azione trasforma la conoscenza in potere.

19. Il Lavoro Aerobico è Necessario

Che si tratti di contare i tuoi passi, vedere il mio articolo “Better Pills and Being Sedentary” o seguire il consiglio di Phil Maffetone di lavorare sulla propria base aerobica, vale la pena ripetere che il tempo speso per sviluppare la propria base aerobica è tempo ben speso.

Il lavoro anti-glicolitico è un potente strumento per l’allenamento del sistema energetico e lo sviluppo/efficienza mitocondriale, ma non si possono ignorare i benefici del lavoro aerobico. Migliora la salute mentale, la forma fisica fisiologica, le prestazioni e il recupero. La chiave per il lavoro aerobico è rimanere all’interno di un intervallo di frequenza cardiaca che coltiva l’efficienza aerobica.

Molti atleti eseguono sessioni in cui la frequenza cardiaca media rimane all’interno di un intervallo efficiente (180 meno l’età come punto di partenza), ma a vari picchi e intervalli aumentano la frequenza cardiaca e stressano il loro sistema. Questo non costruirà una base aerobica. L’obiettivo non è mantenere una frequenza cardiaca aerobica media, ma mantenere una gamma aerobica costante durante tutta la sessione d’allenamento. Lavorare all’interno di tale intervallo è molto più facile di quanto la maggior parte delle persone pensi.

20. Sentirsi Bene fa Star Bene

la più importante. Da giovani, accettare il disagio e superare i limiti era previsto e possibile con “l’invulnerabilità della giovinezza”. Dopo qualche anno e più di un paio di sfide, posso dirti che sentirsi bene fa star bene.

Nella mia giovinezza, ho messo alla prova i miei limiti e ho cercato sfide. Ho presto scoperto, tuttavia, che interventi chirurgici, infortuni e cancro mi avrebbero causato dolore e sfidato direttamente me. Ho imparato che avere la straordinaria capacità di sopportare qualcosa, non significa che dobbiamo sopportarlo tutto il tempo. Non fraintendermi. La capacità di resistere e perseverare dovrebbe essere coltivata, ma non a scapito della salute.

Un avvertimento al riguardo—capisco che alcune condizioni croniche e il dolore non possono essere evitati. Questi devono essere gestiti con il tuo medico e sono sfide degne da superare.

Ho imparato ad allenarmi duramente, ma in modo più intelligente, credo. Sto dando la priorità alla salute con il fitness come veicolo anziché come conducente.

Chiediti, ti senti bene?

Brett Jones nel 2021

Osservazione Finale—Forza = Persistenza

Ho scherzato per anni sul fatto che se avessi un superpotere sarebbe la testardaggine. La testardaggine, nella sua forma più elevata, è persistenza e la persistenza è la chiave di molte cose.

Ti lascerò cercare la citazione di Calvin Coolidge su questo. Merita un posto sul tuo muro e nella tua mente.

La forza significa molte cose e assume molte forme. Mia nonna, morta l’anno scorso, era una delle persone più forti che abbia mai conosciuto (in cima alla lista con i miei genitori). Non ha mai sollevato un peso o gareggiato. Ha insistito.

E alla fine questo è il segreto—resistere e persistere con uno scopo. Cambiare direzione quando necessario e regolare la rotta. Se i tempi della pandemia ci hanno mostrato qualcosa, è che essere adattabili è la chiave e la persistenza ha successo.

Brett Jones


 

Brett Jones è il Director of Education di StrongFirst. È anche un Certified Athletic Trainer e Strength & Conditioning Specialist che risiede a Pittsburgh, PA (Pennsylvania). Il signor Jones possiede una Laurea di carattere Scientifico in Medicina dello Sport presso la High Point University, un Master in Scienze Riabilitative presso la Clarion University of Pennsylvania, ed è un Certified Strength & Conditioning Specialist (CSCS) presso la National Strength & Conditioning Association (NSCA).

Con oltre venti anni d’esperienza, Brett è stato richiesto per la consulenza da parte di squadre e atleti professionisti, e anche a conferire in tutti gli Stati Uniti e a livello internazionale.

Come Preparatore Atletico che è transitato nel settore del fitness, Brett ha insegnato le tecniche e i principi del kettlebell fin dal 2003. Egli ha insegnato per il Functional Movement Systems (FMS) dal 2006 e ha creato una moltitudine di DVD e manuali con il terapista di fama mondiale Gray Cook, inclusa la ampiamente elogiata serie “Secret of…”.

Brett continua a evolvere il suo approccio all’allenamento e all’insegnamento e si appassiona riguardo il miglioramento della qualità dell’insegnamento per il settore del fitness. Egli è disponibile per consulenze e coaching a distanza—scrivetegli una e-mail per maggiori informazioni.

Seguitelo su Twitter: @BrettEJones.

Recommended Posts